Bonus premiale, 46 docenti del “Fermi” di Cosenza dicono no: contrari ad una scuola dirigista e autoritaria

WhatsApp
Telegram

Con la presente, dichiariamo la nostra indisponibilità a ricevere il bonus salarialeprevisto dalla legge 107/2015.

Con la presente, dichiariamo la nostra indisponibilità a ricevere il bonus salarialeprevisto dalla legge 107/2015.

Come già ampiamente dimostrato, il mondo della scuola ritiene da modificare radicalmentela legge 107, di cui il premio salariale dispensato dal dirigente scolastico per presunto “merito” (con tutto il carico di discrezionalità che rappresenta) è uno degli assi portanti.

L’ulteriore voluta deriva verso la gerarchizzazione del mondo della scuola, verso ladivisione del personale docente, verso la centralità assoluta di pratiche dirigiste ed autoritarie, ci convince che come docenti dobbiamo coerentementedichiarare la nostra indisponibilità a ricevere questo bonus.

Aiello Anna Maria, Aiello Maria Teresa, Barca Maria, Branda Giuseppina, Brazzalotto Flora, Capizzano Maria, Cirillo Raffaele, De Franco Salvatore, De Luca Giovanni, De Marco Francesca,

Di Benedetto Maria, Dionesalvi Adele, Elia Francesca, Fortino Angela, Gaudio Francesco,

Giardino Eleonora, Imbrogno Loredana, Imbrogno Rosanna, Intrieri Maria, Leone Pasquale,

Lupi Walter, Maimone Maria Grazia, Mandarino Rosina, Mastrovito Anna Maria, Mauro Giuliana,

Meranda Teresa, Migliano Gennaro, Misasi Francesca, Moretti Silvana, Palumbo Gianfranco, Panucci Daniela, Pasqua Rosina, Patorno Rosa Luisa, Pisani Marenza, Pucci Paola, Ruffolo Maria, Ruffolo Maria Grazia, Russo Antonio, Sacco Roberta, Salerno Fabiola, Scavelli Anna, Trani Orsola, Ussia Giorgio,  Vinci Patrizia, Vuono Francesca, Zimmaro Giuseppe

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff