Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Bonus per genitore con figlio disabile, al via la misura: requisiti e informazioni

WhatsApp
Telegram

Al via il bonus per i genitori soli che hanno a carico figli disabili minorenni o maggiorenni: ecco i requisiti per averne diritto.

Firmato il 14 ottobre il decreto Interministeriale che da il via all’assegno mensile riconosciuto ai genitori di nucleo familiare monoparentale con figli disabili a carico.  Se ne era parlato anche nei mesi scorso era  stato inteso come una misura che sostenesse le mamme sole con figli disabili ma, a quanto sembra, la misura è stata estesa sia alle mamme che ai papà soli che hanno figli invalidi a carico.

Bonus genitori soli con figli disabili

Si tratta di un contributo che arriva fino a 500 euro mensili ed è destinato a quei genitori soli che, disoccupati o monoreddito, hanno a carico figli disabili. L’importo del beneficio varia in base al numero di figli disabili a carico e può arrivare fino ad un massimo di 500 euro mensili riconosciuti nel triennio 2021-2023.

Il bonus in questione spetta a tutti i genitori soli, sia padre che madre, che risultano essere:

  • disoccupati, o privi di reddito o con  redditi che si collocano nella no tax area (8145 euro annui per i dipendenti, 4800 euro annui per gli autonomi)
  • monoreddito, ovvero che ricavano il proprio reddito esclusivamente dall’attività lavorativa propria.

Il nucleo familiare deve essere monoparentale, ovvero composto da uno solo dei due genitori e da figli di cui almeno uno disabile, minorenne o maggiorenne.

E’ poi, necessario, che il genitore richiedente sia residente in Italia e abbia un ISEE valido che non sia superiore ai 3mila euro.

Il concetto di disabilità

Il decreto per il concetto di disabilità rinvia a quelli che sono i criteri ISEE di individuazione prevendendo 3 classi di invalidità e nello specifico:

  • media per individui cui è stata riconosciuta una invalidità compresa tra il 67 ed il 99%
  • media in cui rientrano gli inabili (invalidità 100%
  • grave in cui si collocano coloro cui è stata riconosciuta indennità di accompagnamento.

Per i minori, cui non è riconosciuta la percentuale nell’invalidità civile, l’individuazione della classe di appartenenza viene rilevata con la capacità di svolgere i compiti propri dell’età.

A quanto ammonta il beneficio?

Come abbiamo detto il bonus arriva ad un massimo di 500 euro mensili, riconosciuti, però, solo a coloro che hanno a carico tre o più figli disabili. Per chi ha un solo figlio disabile spettano 150 euro al mese mentre sono riconosciuti 300 euro al mese a coloro che hanno a carico due figli disabili.

La misura, come abbiamo detto, è riconosciuta per il triennio 2021 2023 e sarà riconosciuta dal mese di gennaio di ciascuna di queste annualità.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito