Bonus PC e Tablet da 500 e 200 euro, come funziona

Si tratta di un bonus per tutte le famiglie per consentire l’acquisto di device e connessioni internet per il normale fluire dell’attività scolastica e lavorativa.

Il Ministero dello Sviluppo Tecnologico quindi (dopo l’annuncio del ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano sull’arrivo di fondi europei a sostegno della digitalizzazione e per combattere il digital divide) ha firmato i decreti attuativi e istitutivi del bonus pc e tablet il 10 agosto scorso.

Servirà per acquistare PC e Tablet e servizi di banda larga con download (ovvero velocità nello scaricamento dei dati) pari ad almeno 30 Mbps (megabit al secondo).

200 euro del bonus potranno essere destinati all’acquisto di connessioni Internet. 300 euro saranno destinati alle famiglie senza limitazioni reddituali o ISEE per pc, tablet.

Il bonus andrà 2,2 milioni di famiglie in difficoltà con uno stanziamento di 200 milioni di euro. La classificazione degli importi  sarà suddivisa in base al reddito ISEE con un contributo minimo che va dai 200 euro ad uno massimo di 500 euro.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste