Bonus nido, burocrazia più snella con la app Inps Mobile

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La nuova applicazione “Inps mobile” potrebbe alleggerire la burocrazia per la presentazione dei documenti di spesa per il bonus asili nido. 

Lo comunica lo stesso ente di Previdenza con il Messaggio n. 4464 pubblicato sul sito. L’applicazione che funziona per telefoni cellulari e tablet con sistemi Apple e Android è stata incrementata con un’altra funzionalità, denominata Bonus nido.

In pratica si può inviare anche una fotografia della documentazione di spesa necessaria alla fruizione del “Bonus asilo nido per le agevolazioni per la frequenza di asili nido pubblici e privati” per dimostrare di aver provveduto al pagamento.

Al servizio “Bonus nido” si accede tramite il PIN dispositivo rilasciato dall’Inps o tramite una identità SPID.

Le istruzioni sul sito Inps

Una volta effettuato l’accesso – sono le indicazioni contenute nel messaggio dell’Inps – l’applicazione proporrà al cittadino esclusivamente le domande in relazione alle quali è possibile allegare i giustificativi di spesa, ossia le istanze che si trovino in stato “Protocollata”, “Da Istruire” e “Accolta”. Con riferimento alle predette domande, il servizio permetterà l’allegazione della documentazione di spesa per ogni mese richiesto in domanda, consentendo altresì le seguenti attività:

  • inserire i dati del soggetto che emette l’attestazione di pagamento, qualora diverso dalla struttura indicata in domanda;
  • modificare, per ciascun allegato, i dati aziendali dell’asilo nido, qualora abbiano subito variazioni rispetto a quelli riportati nell’istanza.

I file così acquisiti saranno resi disponibili nella procedura gestionale per le conseguenti lavorazioni di competenza degli operatori delle Strutture territoriali.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione