Bonus merito nel Fondo di istituto: soldi a tutti i lavoratori, anche personale ATA

Stampa

Il bonus merito andrà nel Fondo d’Istituto: è questa la novità di un emendamento approvato in Commissione Bilancio a firma Movimento 5 Stelle.

Interrogata dalla nostra redazione, la pentastellata ha così commentato, “il bonus non sarà assegnato più dal dirigente scolastico con discrezionalità, ma passa dalla contrattazione d’istituto e quindi da criteri trasparenti, rendicontati e condivisi“.

Una spiegazione che purtroppo non è stata recepita da alcuni docenti per la portata che essa rappresenta.

Va precisato che l’iniziale proposta del M5S era stata quella di cancellare il bonus merito, destinando le somme nel Contratto.

L’unico compromesso al quale si è arrivati è stato quello di modificare la destinazione delle somme, che confluiscono adesso nel Fondo di istituto.

Il Fondo di istituto serve a retribuire prestazioni del personale docente, educativo e ATA sia a tempo indeterminato che determinato, nel rispetto della progettualità del PTOF.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia