Bonus merito nel Fondo di istituto, chiarimenti imminenti dal Miur

Stampa

Dovrebbero essere imminenti i chiarimenti richiesti al Miur  per dirimere la questione sulla possibilità di inserire il bonus merito nel Fondo di istituto già nell’anno scolastico 2019/20. 

La norma infatti è stata inserita nella Legge di Bilancio 2020, e dunque già attiva.

Lart. 1 comma 249 afferma “Le risorse iscritte nel fondo di cui all’articolo 1, comma 126, della legge 13 luglio 2015, n. 107, già confluite nel fondo per il miglioramento dell’offerta formativa, sono utilizzate dalla contrattazione integrativa in favore del personale scolastico, senza ulteriore vincolo di destinazione”

La Sen.Sgambato, che ha presentato la proposta (seppure in altra forma) chiede di conoscere che senso ha avuto mantenere il comitato di valutazione.

in una intervista della nostra redazione con il segretario generale Pino Turi (UIL) invece è emerso che “anche se alcuni contratti sono stati già sottoscritti disciplinando il riparto per l’anno scolastico 2019/20, è possibile mutare la destinazione delle somme, se è presente nel contratto di Istituto una clausola di salvaguardia che prevede la riapertura della contrattazione, consentendo, con il contratto di istituto, di ridefinire la destinazione delle somme a disposizione della contrattazione, senza vincolo di destinazione.”

Secondo quanto ci risulta, i chiarimenti in merito da parte del Miur dovrebbero essere imminenti.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia