Bonus merito, importo non è dimezzato: 160 mln a regime, 130 solo per il 2018. In futuro possibili aumenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur è intervenuto al fine di fare chiarezza sui criteri per l’attribuzione del bonus docenti e sull’ammontare dello stesso, in seguito alle  novità introdotte dal CCNL 2016-18.

Contratto. Miur: bonus passa a 160 milioni a regime, saranno sempre i Dirigenti Scolastici a individuare i docenti meritevoli

Il Miur ha precisato che le risorse destinate alla valorizzazione del merito dei docenti non sono state dimezzate.

Gli attuali 200 milioni, al momento destinati al bonus, passano a 160 milioni a regime.

Per il solo 2018 non si avranno a disposizione del bonus 160 milioni ma 130.

Il bonus, leggiamo ancora nel comunicato del Miur, potrà anche crescere, superando – scrive l’amministrazione – gli stessi 200 mln.

L’incremento del bonus potrà avvenire grazie alla costituzione di un unico fondo, nel quale confluiscono tutte le risorse accessorie, introdotto dall’articolo 39-bis del nuovo contratto.

Scarica il testo del Contratto

Tutto sul contratto

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare