Bonus merito 2015/16, i soldi non arrivano e il Miur non ha una giustificazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La valutazione dei docenti, com’è noto, è iniziata lo scorso anno scolastico, con i dirigenti che, sulla base dei criteri prefissati dal Comitato di valutazione, hanno individuato i “meritoveli”, ai quali deve essere attribuita una determinata somma, variabile in base ai fondi ricevuti in merito dalla scuola e in base alle scelte del dirigente di premiare più o meno insegnanti.

I dirigenti scolastici hanno già effettuate le loro scelte, tuttavia i docenti non hanno ancora ricevuto alcuna somma.

Il Miur, nella giornata di ieri, nel corso di un incontro con le organizzazioni sindacali ha comunicato di non poter fornire informazioni riguardo al ritardo suddetto.

La motivazione, per cui non è dato sapere dei ritardi relativi all’erogazione del bonus, è che nella  gestione di tale somma sono coinvolti, oltre alla Direzione generale per le risorse umane e finanziarie, anche altri settori del MIUR con cui si sta cercando una risolutiva concertazione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione