Bonus merito, i soldi non arrivano ancora per evitare ai docenti di doverli restituire

di redazione
ipsef

Sembrerebbe una contraddizione, ma secondo quanto riferiscono i sindacati che sul punto sono stati informati dal Ministero, meglio non erogare ancora le somme per la valorizzazione del merito, per evitare che le stesse debbano poi essere restituite.

Il Ministero attende infatti l’esito finale di alcuni ricorsi al TAR contro il decreto con il quale i fondi sono stati destinati (ma mai giunti a destinazione) alle scuole.

La scorsa settimana avevamo riferito di una certa confusione al Miur ”

nella  gestione di tale somma sono coinvolti, oltre alla Direzione generale per le risorse umane e finanziarie, anche altri settori del MIUR con cui si sta cercando una risolutiva concertazione”

Bonus merito 2015/16, i soldi non arrivano e il Miur non ha una giustificazione

Adesso la situazione si delinea in maniera più chiara. Il Miur vuole in pratica evitare di assegnare le risorse per poi dover chiedere alle scuole e ai docenti che hanno ricevuto il premio la restituzione dei soldi accreditati.

E dunque ad oggi il premio merito è ancora solo una promessa.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione