Bonus merito, Granato (M5S): “addio discrezionalità dirigenti, criteri contrattati con i sindacati”. Emendamento approvato

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il bonus merito andrà nel Fondo d’Istituto, a decretarlo un emendamento approvato ieri in Commissione Bilancio a firma Movimento 5 Stelle.

Interrogata dalla nostra redazione, la pentastellata così commenta, “il bonus non sarà assegnato più dal dirigente scolastico con discrezionalità, ma passa dalla contrattazione d’istituto e quindi da criteri trasparenti, rendicontati e condivisi“.

Avrei voluto fare molto, molto di più, – commenta – però è stato cancellato un altro dei pezzi più odiosi della Buona scuola”

Prossimo passaggio: la palla passa al presidente della 7ª Commissione Camera Luigi Gallo, il quale deve a gennaio calendarizzare il ddl sull’abolizione della chiamata diretta e degli ambiti territoriali!!”

Ecco il testo dell’emendamento

Versione stampabile
soloformazione