Bonus merito: docenti esclusi contestano criteri di assegnazione del Dirigente Scolastico

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In un liceo di Savona  otto insegnanti  hanno citato in causa l’istituto  per il bonus della buona scuola istituito dal governo Renzi.

Gli insegnanti hanno contestato i criteri adottati dal Dirigente Scolastico per l’assegnazione del bonus premiale.

Ad essere contestato, secondo quanto riporta Il Secolo XIX, un quarto criterio di valutazione che il Dirigente Scolastico dell’Istituto avrebbe inserito,“oltre ai tre previsti dalla circolare ministeriale assegnandogli il 10 per cento del punteggio” ma soprattutto il fatto di aver considerato prioritario il risultato di un questionario consegnato solo agli studenti delle quinte. “Con questo sistema – sostengono hanno dichiarato gli otto insegnanti ricorrenti– si agevolano alcuni professori che hanno avuto gli alunni negli ultimi anni, a discapito di chi ha insegnato nel biennio”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione