Bonus merito, Aran: la contrattazione di istituto ne definirà il valore massimo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’articolo 22 del CCNL 2016-2018 ha introdotto una novità in merito al bonus premiale ai docenti meritevoli, facendolo rientrare nell’alveo della contrattazione.

Bonus merito e Contrattazione di Istituto

Il succitato articolo 22 (comma 4 – lettera c4) prevede che sono oggetto di contrattazione a livello di istituzione scolastica:

  • i criteri generali per la determinazione dei compensi finalizzati alla valorizzazione del personale, ivi compresi quelli riconosciuti al personale docente ai sensi dell’art. 1, comma 127, della legge n. 107/2015;

La contrattazione di Istituto, dunque, definirà, a partire dall’a.s. 2018/19, i criteri per la determinazione dei compensi riguardanti anche il bonus premiale introdotto dalla Buona Scuola.

Nota ARAN

L’ARAN, con nota n. 13929 del 19 luglio 2018, come riferisce l’ANP,  si è espressa riguardo alla previsione contrattuale di cui sopra, sostenendo che la contrattazione di istituto dovrà definire il valore massimo del bonus e la differenziazione minima tra le somme distribuite.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione