Bonus merito, ANP: prestazioni docenti non sono tutte uguali, spetterà ai Dirigenti Scolastici prevedere somma premio

Bonus merito: dopo la modifica intervenuta in Legge di Bilancio, per cui le somme confluiranno nel Fondo di istituto, a disposizione di tutto il personale della scuola, il sindacato ANP fa delle precisazioni. 

ANP non concorda con la modifica introdotta perché “riduce la portata di una delle poche forme di riconoscimento del merito esistenti nella scuola, utile al miglioramento qualitativo del servizio.”

Bisogna riconoscere   – prosegue ANP – che le prestazioni dei docenti non sono tutti uguali, pertanto spetterà alla serietà e al senso di responsabilità dei Dirigenti Scolastici prevedere, all’interno della propria proposta contrattuale, una somma di carattere premiale per continuare a valorizzare le prestazioni dei docenti.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia