Bonus gite scolastiche fino a 150 euro, al via le domande. Chi può richiederlo, come ottenere l’ISEE. FAQ

WhatsApp
Telegram

Da oggi 27 marzo e fino al 31 maggio 2024 sono riaperte le domande per richiedere il bonus gite scolastiche fino a 150 euro. Il MIM ha stanziato 50 milioni di euro per agevolare le studentesse e gli studenti delle scuole statali secondarie di secondo grado provenienti da famiglie con ISEE fino a 15.000 euro.

La sezione su Unica per presentare domanda è online

L’agevolazione si può richiedere fino ad esaurimento delle risorse assegnate a ciascuna scuola.

FAQ del Ministero

In cosa consiste l’agevolazione per i viaggi di istruzione?
L’agevolazione permette agli studenti beneficiari di ottenere una riduzione dei costi da sostenere per partecipare a visite didattiche e viaggi di istruzione. I costi saranno ridotti direttamente dalla scuola al momento dell’emissione degli avvisi di pagamento. Si tratta, dunque, di uno “sconto” ai costi per la partecipazione ai viaggi di istruzione, eventualmente organizzati dalla scuola dei tuoi figli.

Quali sono i requisiti per ottenere l’agevolazione?
L’agevolazione è rivolta a tutti gli studenti delle scuole statali secondarie di secondo grado appartenenti a nuclei familiari con indicatore ISEE fino a € 15.000 e verrà riconosciuta fino ad esaurimento delle risorse disponibili tenendo conto esclusivamente dell’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Come viene verificato il mio indicatore ISEE?
L’indicatore ISEE viene verificato in automatico tramite il portale INPS. Puoi ottenere un’attestazione ISEE valida per il 2024 compilando la Dichiarazione Sostitutiva Unica tramite il portale INPS. Se non puoi compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica nei tempi richiesti, il sistema verificherà l’ISEE attestato nel 2023.

Cosa devo fare per ottenere l’attestazione ISEE?
Per calcolare l’ISEE è necessario presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU). Puoi farlo in diversi modi, anche online attraverso il servizio INPS dedicato alla dichiarazione: compila la DSU, oppure acquisisci la DSU precompilata.

Se ho più figli, posso richiedere l’agevolazione per ognuno di loro?
Sì, se hai più figli frequentanti le scuole statali secondarie di secondo grado puoi inviare una domanda per ciascuno di loro.

Cosa succede se mio figlio ha ottenuto l’agevolazione e poi cambia scuola?
I fondi stanziati dal Ministero sono assegnati agli istituti scolastici. Se uno studente già beneficiario dell’agevolazione presso un istituto si trasferisce presso un altro istituto, da quel momento non può più beneficiare dell’agevolazione riconosciuta dall’istituto di provenienza. Tuttavia, se lo studente non ha ancora fruito dell’agevolazione presso l’istituto di provenienza, è possibile fare nuovamente domanda per l’agevolazione entro i termini stabiliti e fino ad esaurimento delle risorse assegnate all’istituto di destinazione.

Quando potrò inviare la domanda?
Puoi inviare la domanda per l’agevolazione dal 27 marzo al 31 maggio 2024. Ricorda che le domande verranno accettate solo fino a esaurimento delle risorse.

Come verifico se ho ottenuto l’agevolazione?
Dopo aver inviato la domanda potrai verificare se hai ottenuto l’agevolazione dalla tua area personale in Unica.

Non riesco ad accedere a Unica, come posso inviare la domanda?
Se non puoi accedere alla piattaforma Unica per inviare la domanda in autonomia, puoi chiedere supporto alla segreteria della tua scuola.

NOTA_

Allegato A Template Circolare Agevolazione Viaggi di Istruzione

Allegato B Poster A3 Agevolazione Viaggi di Istruzione

Allegato C Infografica Agevolazione Viaggi di Istruzione

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00