Bonus in fabula, docenti promuovono un convegno contro il premio in denaro

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Undici docenti di un comprensivo di Bologna hanno deciso di usare 1.400 euro dei soldi del bonus per un convegno contro di esso

Il titolo è Bonus in fabula. Si terrà domani, mercoledì 14 giugno, alle Scuderie (piazza Verdi, dalle 16.30).

Per annunciarla hanno scelto la rivisitazione ironica di vecchie locandine del cinema.

La discussione sarà sui cambiamenti nella scuola pubblica che allarmano i maestri, con interventi della preside Renata Puleo (“Merito fra dono e debito. È possibile meritare qualcosa, premio o castigo, senza il concorso dell’Altro?), del pedagogista dell’Alma Mater Luigi Guerra (“Come gli attuali modi della valutazione stanno distruggendo il ruolo degli atenei”) e della docente e giornalista Marina Boscaino (“La legge 107 è il culmine dell’aggressione neoliberista e autoritaria all’apprendimento. La legge di iniziativa popolare che vuole ricostruire la Scuola della Costituzione”).

Chiude l’attore Matteo Belli sul “tempo della semina” e il “diritto di errare degli studenti”.

I maestri e le maestre offriranno un aperitivo al termine del dibattito e della performance teatrale.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare