Bonus docenti. Sindacati chiedono al MIUR proroga scadenza monitoraggio: servono tempi distesi per coinvolgere organismi scuola

Stampa

Le organizzazioni sindacali  – FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal – scrivono al MIUR, affinché vengano prorogati i termini di scadenza relativi al monitoraggio per la valorizzazione del merito dei docenti. 

Le organizzazioni sindacali  – FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal – scrivono al MIUR, affinché vengano prorogati i termini di scadenza relativi al monitoraggio per la valorizzazione del merito dei docenti. 

Ricordiamo che il MIUR, con la nota n. 4370 del 20/04/2016, aveva comunicato l'avvio di un monitoraggio, attraverso tre distinte schede, relativo alla costituzione del Comitato di Valutazione, alla definizione dei criteri per attribuire il bonus premiale ai docenti meritoveli e all'utilizzo del bonus.

La compilazione delle schede deve avvenire: dal 26 aprile al 6 maggio 2016 (schede relative alla composizione del Comitato  e alla definizione dei criteri) e dal 20 giugno al 31 agosto 2016 (scheda relativa all'utilizzo del bonus). 

I sindacati, sulla scorta di quanto affermato nella precedente nota nota del 19 aprile u.s., evidenziano che le nuove competenze dei dirigenti scolastici riguardo all'attribuzione del merito necessitano di un percorso condiviso con gli organismi della scuola, pertanto chiedono una proroga della scadenza del 6 maggio al 31 agosto, in modo da far coincidere il monitoraggio con la pubblicazione del Decreto di ripartizione del fondo per il bonus.

La nota del 19 aprile 2016

In allegato la nota del 20/04/2016

La lettera

Roma, 27 aprile 2016

Al Capo Dipartimento  per il Sistema Educativo
di Istruzione e di Formazione
Dott.ssa Rosa De Pasquale
MIUR

Oggetto: Monitoraggio Invalsi per la valorizzazione del merito del personale docente: richiesta spostamento scadenza.

Le scriventi Organizzazioni Sindacali, in riferimento alle date di chiusura delle azioni attivate dall’Invalsi allo scopo di monitorare il percorso avviato dalle scuole per la costituzione dei comitati di valutazioni e la definizione da parte di tali organismi –  profondamente rinnovati nella composizione e nelle compiti dalla Legge 107/2016 – dei criteri per l’attribuzione del bonus previsto dall’art. 1, comma 126, della  suddetta legge, sottolineano come tali nuove competenze richiedano da parte dei dirigenti scolastici l’attivazione in tempi distesi di un percorso condiviso con tutti gli organismi della scuola, come recita la stessa circolare Miur del 19 aprile scorso.

Per tali motivi segnalano che le scadenze previste nella nota n. 4370 del 20/04/2016 difficilmente potranno essere rispettate dalla maggior parte delle scuole che non hanno ancora concluso il percorso di definizione di detti criteri e chiedono alla S.V. di disporre lo spostamento della scadenza del 6 maggio prevista per i primi due monitoraggi, armonizzando lo svolgimento del monitoraggio con la pubblicazione del Decreto di ripartizione del fondo per il bonus,  previsto dal suddetto comma 126 ma non ancora noto alle scuole.

Cordiali saluti.

FLC CGIL
Domenico Pantaleo

CISL SCUOLA
Maddalena Gissi

UIL SCUOLA
Pino Turi

SNALS CONFSAL
Marco Paolo Nigi

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese