Bonus diciottenni, M5S: trasformarlo da plafond per acquisti a strumento di accesso alla fruizione culturale

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Bisogna abolire l’attuale impostazione della 18APP per trasformarla da plafond per gli acquisti a strumento di accesso alla fruizione culturale. Diamo ai giovani progetti educativi e formativi tra cui scegliere e non prodotti da consumare. Offriamo ai giovani esperienze durature a contatto con il patrimonio culturale e non consumo mordi e fuggi concentrato nei 6 mesi utili per spendere il bonus da 500 euro. 200 milioni di euro sono un budget importante, possiamo immaginare modi diversi e migliori di spenderli: per esempio investendoli su istituzioni culturali pubbliche che mettano a disposizione dei giovani progetti educativi strutturati e pluriennali. Un accordo di partenariato con il MIUR potrebbe prevedere crediti formativi o addirittura uno sbocco di qualità per l’alternanza scuola-lavoro, introdotta con la Buona Scuola (un’altra pessima riforma del PD) e talmente mal gestita che a oggi ancora non funziona.”

Lo affermano i senatori M5S in Commissione Cultura

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione