Bonus bebè 2019: spettano eventuali arretrati?

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Gli arretrati del Bonus Bebè spettano solo nel caso in cui si presenti la domanda entro i 90 giorni dalla nascita del bambino o dalla sua entrata in famiglia.

Salve,

Ho una figlia nata il 12/07/2018,  ho fatto la domanda di bonus bebè a giugno del 2019 ,  (ho ricevuto solo 2 mesi)non sapendo che esistesse questo bonus. 
Mi domando: alla mia figlia non tocca l’intero anno anche in arretrato???

Il Bonus Bebè, introdotto nel 2015 per il triennio 2015/2017, è stato  esteso anche ai bambini nati e adottati anche nel 2018 e 2019. Il bonus, corrisposto fino al  compimento del primo anno di età, spetta ai nuclei familiari che siano residenti in Italia e che abbiano un Isee non superiore a 25mila euro.

La domanda di corresponsione del Bonus Bebè deve essere presentata entro 90 giorni dalla nascita o dall’entrata in famiglia, in caso di adozione, del bambino per poter essere fruito per 12 mensilità.

La domanda del bonus, ovviamente, può essere presentata anche dopo i 90 giorni dalla nascita del bambino ma in questo caso il diritto all’assegno mensile non decorrerà dalla nascita ma dalla data di presentazione della domanda e, di conseguenza, non spetterà per 12 mensilità.

Ne suo caso, quindi, non avendo presentato la domanda entro 90 giorni dalla nascita di sua figlia ma dopo 10 mesi, ha avuto diritto all’erogazione delle mensilità fino al compimento dell’anno di vita della bimba senza alcun diritto di poter richiedere gli arretrati avendo presentato domanda in ritardo.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: