Bonus 500 euro, spese inammissibili decurtate da prossima erogazione. Saranno effettuati controlli a campione

Stampa

Ieri il Ministero ha emanato una nota chiarificatrice, procrastinando il termini di presentazione dei documenti.

Ieri il Ministero ha emanato una nota chiarificatrice, procrastinando il termini di presentazione dei documenti.

Le spese dovranno avvenire entro il 31 agosto, entro domani, ma la documentazione (consegnata in originale ovvero in copia dichiarata conforme all’originale) potrà essere presentata fino al 15 di ottobre 2016.

Saranno le scuole ad effettuare le operazioni di verifica delle rendicontazioni presentate dai docenti.

Una operazione necessaria, scrive il Ministero nella nota, "al fine di poter programmare l’emissione della card per il prossimo anno scolastico in quanto, ai sensi dell’art. 7 comma 2 Dpcm 25 settembre 2015, le somme non rendicontate correttamente o eventualmente utilizzate per spese inammissibili devono essere recuperate a valere sulle risorse disponibili sulla carta con l’erogazione riferita all’anno scolastico successivo."

Ai revisori dei conti, invece, spetterà il compito di effettuare dei controlli a campione sulle spese dei docenti.

Bonus docenti 500 euro, Spese rendicontabili fino al 15 ottobre: ecco come

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur