Bonus 500 euro per docente in percorso FIT: non ne ha diritto

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

Quali sono i docenti destinatari del bonus di 500 euro. Quali i requisiti necessari. Spetta anche ai docenti in percorso FIT?

Una lettrice ci scrive:

“Sono una docente che ha superato  il concorso e sta facendo il percorso  FIT e vorrei sapere la procedura per poterne usufruire”

Il bonus di 500 euro, erogato dal MIUR dall’anno scolastico 2015/16 e confermato anche nei successivi anni scolastici compreso quello corrente, ha come finalità l’aggiornamento e la formazione del personale docente delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado

Quali docenti ne hanno diritto?

Come esplicitato nel DPCM/2016, le cui disposizioni sono state confermate anche per gli anni scolastici 2017/18 e 2018/19, che disciplina le modalità di assegnazione e utilizzo del bonus, stabilisce chiaramente che i destinatari sono i docenti con contratto a tempo indeterminato delle istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che a tempo parziale, comprese le tipologie indicate nell’art.3 del succitato Decreto, che sono le seguenti:

  • docenti che sono in periodo di formazione e prova
  • docenti dichiarati inidonei per motivi di salute di cui all’articolo 514 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni
  • docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati
  • docenti nelle scuole all’estero
  • docenti delle scuole militari

I docenti indicati al primo punto, in anno di prova e formazione, sono comunque docenti immessi in ruolo e, quindi, con contratto a tempo indeterminato, condizione che non riguarda i docenti in percorso FIT.

I docenti che stanno seguendo il percorso FIT nel corrente anno scolastico, sono in anno di prova, ma risultano giuridicamente come supplenti annuali e non possono essere considerati docenti con contratto a tempo indeterminato

Conclusioni

Considerando, quindi, che, in base alla normativa, il bonus di 500 euro, finalizzato all’aggiornamento e formazione, spetta solo ai docenti con contratto a tempo indeterminato e che il docente in anno di prova con percorso FIT non è ancora docente in ruolo, non è possibile, per la nostra lettrice, attivare procedure per aver l’assegnazione del bonus, in quanto, per il corrente anno scolastico, non gli spetta.

Se il bonus in questione sarà confermato anche per il prossimo anno scolastico e se la nostra lettrice avrà superato l’anno di prova e risulterà a tutti gli effetti immessa in ruolo con contratto a tempo indeterminato, avrà i requisiti per poterne usufruire

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:

ads ads