Bonus 500 euro del 2015/16 va speso entro il 31 agosto 2017. Nota Miur per la rendicontazione

Stampa

Il Miur ha voluto “rinfrescare” la memoria degli insegnanti di ruolo destinatari del bonus di 500 euro per l’autoformazione e l’aggiornamento ricordando che la data ultima entro la quale spendere quello relativo all’a.s. 2015/16 è il 31 agosto 2017.

Lo fa con la nota 13663 del 26 giugno con la quale invita le scuole

a predisporre tutti gli adempimenti di propria competenza nel rispetto delle modalità indicate dalla circolare MIUR n. 12228 del 29 agosto 2016.

Ossia i Dirigenti Scolastici devono, con apposita nota ricordare tale scadenza ai docenti e mettere loro a disposizione il modello utile per la rendicontazione. Per tale somma infatti la rendicontazione va infatti fatta come quella dello scorso anno, con la presentazione in segreteria del modello compilato e fatture, scontrini, pagamenti vari allegati.

Il Miur ha anche sottolineato che la somma dell’a.s. 2015/16 eventualmente non spesa sarà recuperata a valere sull’erogazione dell’a.s. 2017/18 (erogazione confermata dal Ministro Fedeli) Bonus 500 euro: Fedeli conferma anche per i prossimi anni, i docenti lo utilizzano. Pc e tablet sempre in cima alle spese

Ricordiamo infatti per intero il DPCM 28 novembre 2016, che così dispone

Restano valide le disposizioni di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 23 settembre 2015 per l’erogazione dell’importo relativo all’anno scolastico 2015/2016, con esclusione della disposizione di cui all’articolo 8, comma 4, ultimo periodo. Le somme non spese entro il 31 agosto 2016 devono essere improrogabilmente utilizzate e rendicontate entro il 31 agosto 2017, nel rispetto delle modalita’ previste dal decreto del Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, n. 642 del 9 agosto 2016. Le predette somme, non rendicontate al 31 agosto 2017, saranno recuperate a valere sull’erogazione dell’anno scolastico 2017/2018 e le somme non rendicontate correttamente o eventualmente utilizzate per spese inammissibili sono recuperate a valere sulle risorse disponibili sulla Carta con l’erogazione riferita all’anno scolastico successivo.”

Le somme relative all’a.s. 2016/17 non vanno invece rendicontate in segreteria e in questo caso non c’è la scadenza del 31 agosto 2017.

La nota

Stampa

Nuovi percorsi mirati e intensivi per prepararti al Concorso Stem. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype