Bonus 500 euro, cifre spese dal 1 settembre potrebbero non essere recuperabili. DIESSE, Ministero chiarisca

di Anselmo Penna
ipsef

item-thumbnail

Quando i docenti potranno iniziare a spendere il bonus di 500 euro per l’autoformazione? La domanda più corretta in realtà è, con quale modalità?

La risposta è ormai assodata, tramite la card elettronica. Niente più contanti versati sul conto corrente dei docenti, tutto passerà da un sistema informatizzato.

Non si tratta di una novità, di una doccia fredda. Si tratta di quanto è previsto nelle stessa legge di roforma che considerava come unica modalità di fruizione dei bonus attraverso una card elettronica.

Il concetto era stato ribadito anche nella nota del 29 agosto nella quale si chiedeva puntualità nei controlli delle spese dei docenti al fine di recuperare le somme non ammissibili “a valere sulle risorse disponibili sulla carta con l’erogazione riferita” a quest’anno scolastico.

Una strada che il Ministero sta perseguendo con la realizzazione di un portale attraverso il quale i docenti potranno spendere il bonus per l’autoformazione che sarà dato nella Card.

Cosa succecerà, molti docenti si sono chiesti, alle spese che sono state sostenute a partire dal 1 settembre per l’iscrizione a corsi di formazione o altre tipologie di spese previste dalla normativa?

Sulla questione ieri è intervenuta l’associazione DIESSE che ha evidenziato come, se le spese dovranno passare dalla card, i docenti che hanno già anticipato delle cifre per l’iscrizione ai corsi di formazione rischino di  non poterle far rientrare nel bonus e dovranno pagare il corso di tasca propria.

Una eventuallità che, secondo l’associazione, deve essere scongiurata ed ha chiesto al Ministero di garantire “il recupero delle spese finalizzate a formazione e aggiornamento  già sostenute tra il 1° settembre 2016 e il momento della effettiva disponibilità della “carta”.”

Una richiesta di chiarimento che chiedono molti docenti che non hanno potuto attendere le tempistiche del Ministero perché le iscrizioni dei corsi avevano date non compatibili con l’attesa dell’erogazione della carta.

Bonus 500 euro, in arrivo chiarimenti. Attendere card e piattaforma prima di spendere, come funzionerà

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione