Bonus 500 euro, chi ha azzerato per sbaglio il conto può recuperare somma. Il modello di domanda

WhatsApp
Telegram

Come da richiesta di numerosi insegnanti interessati all’argomento ripubblichiamo la nota del Ministero e il modello di domanda che permetteranno ai docenti che per sbaglio, al primo accesso alla piattaforma della Carta del docente, hanno azzerato il bonus di 500 euro erogato per l’a.s. 2016/17.

Come avevamo anticipato il Ministero infatti si è fatto carico delle numerose richieste dei docenti che hanno erroneamente dichiarato di aver speso i 500 euro nel indicato periodo 1° settembre – 30 novembre 2016. E permette la cosiddetta “istanza di rimborso”.

Ossia i docenti devono dichiarare di non volere più che la scuola rimborsi i 500 euro (perchè in realtà non è così), in modo che la cifra possa nuovamente essere ripristinata e resa utile per poter essere spesa entro il 31 agosto 2017.

In tal caso, il docente  presenta il modulo “Ritiro Istanza di Rimborso” alla segreteria della scuola di servizio o, se il docente presta servizio in altri uffici, a qualsiasi scuola del territorio nazionale.

Dopo che la scuola registra l’istanza di ritiro sull’applicazione SIDI “Carta del Docente” -> “Gestione delle autodichiarazioni”, la disponibilità della somma prevista (500 euro) è ripristinata per intero.

La richiesta di ritiro dell’istanza di rimborso va riferita all’intera somma spesa e non può essere parziale.

La domanda può essere presentata in qualsiasi momento, prima la si presenta prima si potrà nuovamente disporre della somma.

Modello domanda per ritiro istanza rimborso

La nota Miur

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur