Bonus 500 euro, c’è l’avviso sul sito Cartadocente

WhatsApp
Telegram

Come già spiegato dalla nostra redazione e come pubblicato dal Miur con apposito comunicato, da ieri 14 settembre i docenti di ruolo delle scuole statali possono usufruire del bonus 500 euro per l’a.s. 2017/18, utile per autoformazione e aggiornamento.

Le somme residue dell’a.s. 2016/17 saranno invece spendibili dopo l’accreditamento, previsto entro fine ottobre.

L’avviso sul sito http://cartadeldocente.istruzione.it

“Dal 14 di settembre è stata riattivata la piattaforma per la carta docente. Ciascun insegnante in possesso di una utenza SPID (chi ne è a tutt’oggi ancora sprovvisto può richiederla qui: Come richiedere SPID ) potrà accedere da subito al bonus dei 500 euro previsti per questo anno scolastico 2017-2018. Inoltre, entro la fine di ottobre nell’area personale del docente sarà possibile visualizzare ed utilizzare anche le somme non spese (o i bonus non validati) precedentemente. Si sottolinea l’importanza di utilizzare i numeri del contact center solo dopo aver consultato le domande frequenti e le istruzioni . A partire dal 14 di settembre anche gli esercenti potranno validare i buoni e procedere, come di consueto, alla successiva fatturazione.”

L’avviso si è reso necessario dopo la “sorpresa” di ieri, quando i docenti hanno trovato solo l’accredito per l’a.s. 2017/18, ma non le somme residue dell’a.s. 2016/17 e come prevedibile hanno preso d’assalto l’assistenza tecnica. Un messaggio contestuale alla riapertura della piattaforma avrebbe evitato qualsiasi confusione.

Bonus 500 euro accreditato ai docenti di ruolo, serve SPID. Entro fine ottobre somme residue scorso anno. Per cosa si può spendere

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito