Bonus 500 euro, ancora tempi lunghi per riavere i soldi spesi entro il 30 novembre 2016

di redazione
ipsef

item-thumbnail

E’ stata prorogata al 30 giugno 2017 la chiusura dell’apposita funzione SIDI per la gestione delle autodichiarazioni riguardanti le spese del bonus 500 euro valido per l’a..s 2016717 sostenute dai docenti di ruolo nel periodo settembre – novembre 2016.

Tali spese infatti sono state rendicontate tramite apposita autocertificazione prodotta su http://cartadeldocente.istruzione.it e presentate in segreteria, ma il Ministero non ha ancora autorizzato i relativi pagamenti.

Ricordiamo che il termine ultimo per la generazione dell’auto dichiarazione è stato il 28 aprile 2017 (ribadiamo che l’auto dichiarazione viene richiesta al primo accesso).

Il termine ultimo di presentazione dell’auto dichiarazione e degli scontrini e/o fatture delle spese effettuate tra settembre e novembre 2016 alla segreteria è il 20 maggio 2017. (Per le spese effettuamente successivamente non si rendiconta nulla )

Lo stesso vale per chi ha sbagliato al primo accesso, dichiarando di aver già speso tutta la somma disponibile.

Il mancato rispetto dei termini sopra indicati fa perdere la possibilità del rimborso e, in tal caso, gli importi oggetto dell’auto dichiarazione sono considerati “non rendicontati” e, conseguentemente, non rimborsabili.

Pertanto bisognerà attendere il 30 giugno per il completamento dei lavori di segreteria e poi eventuali controlli generali prima di poter avere nuovamente accesso alle somme.

Tutto sul bonus 500 euro e la formazione obbligatoria dei docenti

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione