Bonus 500 euro 2015/16, alcuni devono ancora riceverlo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nei giorni scorsi vi abbiamo riferito tutte le novità relativo al bonus di 500 euro concesso ai docenti di ruolo per l’auto formazione, illustrando tutto quello che è necessario per poter accedere alla piattaforma ministeriale, dalla quale stampare i buoni spesa da presentare ai negozianti per l’acquisto di quanto previsto dalla normativa.

La nuova procedura non è certo semplice e già i docenti sono all’opera per ottenere il codice SPID, necessario per poi potersi registrare sulla piattaforma del Miur.

Mentre, dunque, c’è chi si sta “scervellando” per seguire le novità ministeriali, ci sono altri docenti che devono ancora ricevere il bonus dello scorso anno scolastico.

Com’è possibile?

Risposta impossibile, considerato che gli stessi uffici coinvolti (Miur, RTS, NoiPa) non ne hanno saputo fornire una certa agli interessati.

Il Miur il 29/08/2016 aveva pubblicato una nota relativa alla rendicontazione delle spese, prevedendo che quei pochi docenti che avevano ricevuto il bonus dopo il 1° di agosto avrebbero potuto spendere e rendicontare il bonus entro il 15 ottobre, ma nulla era previsto riguardo a chi non l’avesse ancora ricevuto. Si tratta di pochi docenti, ma non per questo gli stessi devono perdere il diritto al rimborso delle spese effettuate.

Bonus 500 euro, la guida su come ottenerli e utilizzarli

Bonus 500 euro. Recupero somme spese dal 1° settembre: una petizione

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione