Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Bonus 200 euro non ancora ricevuto: attenzione al reddito da prendere in considerazione

WhatsApp
Telegram
Bonus casa ristrutturazione edilizia

Per il bonus 200 euro in busta paga si deve prendere in considerazione sempre la retribuzione lorda e non lo stipendio netto che si percepisce.

Il Bonus 200 euro che è stato, ormai, pagato a tutti gli aventi diritto lavoratori dipendenti, spettava a chi ha un reddito entro i 35.000 euro l’anno. Ovvero 2692 euro mensili. Chiariamo la situazione rispondendo alla domanda di un nostro lettore:

Sono un lavoratore dipendente del settore pubblico e non ho ancora ricevuto il bonus 200 euro in busta paga. Il mio stipendio mensile è inferiore a 2692 euro ma mi è stato detto che non mi spetta. Posso avere delle spiegazioni?

Bonus non spettante

L’unica cosa che posso dedurre dalla sue parole è che il suo reddito supera il limite stabilito dei 35.000 euro annui. Per capire se realmente il beneficio spetta  o no, infatti, bisogna tenere conto non dello stipendio mensile che arriva nel conto corrente. Ma del reddito lordo.

Deve, quindi, prendere una busta paga e vedere la retribuzione lorda spettante (quello che percepisce, invece, è lo stipendio netto). Se questa supera i 2.692 euro il bonus in questione non spetta. E molto probabilmente se non è stato erogato dal suo datore di lavoro è proprio per questo motivo.

Le consiglio, quindi, di consultare le sue buste paga e cercare di capire se l’errore proviene dall’aver confuso reddito lordo con stipendio netto tenendo presente che nel reddito lordo sono considerati anche eventuali straordinari che ha percepito. Nel caso da questa indagine risultasse che lei ha diritto al Bonus le consiglio di parlare con il personale di riferimento della sua amministrazione per cercare di capire per quale motivo il beneficio non le è stato erogato.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur