Bonus 100 e lode, per il 2023 sarà poco meno di 80 euro, ma dal 2024 potrà arrivare fino a 1000 euro: ecco come

WhatsApp
Telegram

La ricompensa per l’eccellenza scolastica, conosciuta come bonus 100 e lode, ha raggiunto un minimo storico di 73 euro nel 2022. Un brusco calo rispetto ai 1000 euro che venivano assegnati nel 2007. L’aspetto che una volta simboleggiava un riconoscimento per l’arduo impegno è diventato poco più che un piccolo incentivo.

Questo decremento è dovuto principalmente all’aumento del numero di studenti che raggiungono il punteggio di 100 e lode. Nel 2007, i maturandi che raggiunsero questo traguardo furono poco più di 3mila, ma nel 2019 si sono più che raddoppiati, arrivando a oltre 7mila. Un boom si è verificato nel 2022, con oltre 16mila maturandi che hanno ottenuto la lode. Nel frattempo, lo stanziamento di fondi è rimasto invariato, riducendo drasticamente il valore del bonus.

Da un bonus di 1000 euro nel 2007, si è passati a 500 euro nel 2011, poi a 370 euro nel 2016, a 340 euro nel 2017, e a 300 euro nel 2018. Dal 2020, la cifra è scesa sotto i 100 euro. Nel 2024, però, le cose cambieranno: per i maggiorenni arrivano una ‘Carta della cultura Giovani’, per i residenti nel territorio nazionale appartenenti a nuclei familiari con Isee fino a 35mila euro, assegnata e utilizzabile nell’anno successivo a quello del compimento di 18 anni; e una ‘Carta del merito’ per chi si è diplomato con 100 centesimi (non solo con 100 e lode). Valgono 500 euro ciascuna e sono cumulabili. La misura è finanziata fino a un massimo di 190 milioni di euro annui.

La Carta del Merito dovrebbe essere valida sia per gli studenti delle scuole pubbliche che per quelli delle paritarie. Sarà data a coloro che risultano iscritti agli istituti di istruzione secondaria superiore o equiparati che abbiano conseguito, non oltre l’anno di compimento del diciannovesimo anno di età il diploma finale con votazione di almeno 100 centesimi, assegnata e utilizzabile nell’anno successivo a quello del conseguimento del diploma e cumulabile con la carta.

Come si arriva a 100 e lode alla maturità

L’attribuzione della lode è un processo rigoroso. Solo i maturandi che hanno conseguito il punteggio massimo, 100 su 100, senza utilizzare i 5 punti supplementari che la commissione può assegnare a studenti meritevoli, possono aspirare alla lode. Inoltre, l’assegnazione deve essere unanime e motivata. In altre parole, solo gli studenti che raggiungono il massimo punteggio con le proprie forze possono ricevere il prestigioso riconoscimento.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti 30-60 CFU, apertura straordinaria e full immersion nel mese di luglio. Contatta Eurosofia