Bonetti: “Scelta grave e miope quella di chiudere le scuole. Rischiamo di perdere intere generazioni di studenti”

Stampa

“Sono decisioni gravi, sbagliate e miopi. Chiudere, per prima cosa, la scuola è una soluzione che non può reggere per il fatto che il nostro Paese ha bisogno di restituire agli studenti occasioni di studio. Rischiamo di perdere intere generazione dal punto di vista dell’apprendimento”.

Lo dice, in un’intervista a  Radio24 Mattino, la ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti.

“La scuola ha anche un effetto educante per contrastare la diffusione del virus – sottolinea Bonetti – . La Dad non può essere un percorso reale e in più le relazioni sociali che i giovani perdono non andando a scuola, le avranno, magari, il pomeriggio, momento in cui non saranno controllabili”.

Sull’aumento dei contagi la ministra continua “il problema c’è, perché abbiamo una crescita dei contagi ma, a questa criticità, la risposta non può essere la chiusura delle scuole. La risposta può essere, invece, mettersi ad un tavolo e nel più breve tempo possibile trovare delle soluzione, anche sui trasporti pubblici”, conclude.

Stampa

L’Eco Digitale di Eurosofia, il 14 dicembre segui la Tavola rotonda:“Didattica a distanza e classe capovolta – Ambienti di apprendimento innovativi”