Bonetti: “Maestro non vale meno di un professore, giusto adeguamento di stipendio per tutti. Questione non più rimandabile”

Stampa

La ministra della Famiglia, Elena Bonetti, durante l’intervista concessa a Orizzonte Scuola, parla anche della questione stipendiale per i docenti impegnati a scuola. 

La ministra della Famiglia, Elena Bonetti, durante l’intervista concessa a Orizzonte Scuola, parla anche della questione stipendiale per i docenti impegnati a scuola.

In generale è tempo di mettere a tema un adeguamento degli stipendi in tutto il mondo della scuola. È un punto a mio parere non più rimandabile. Venendo alla sua domanda, credo che la questione sia retaggio di una cultura adultocentrica, che anche nell’educazione assegna minore importanza al mondo dell’infanzia. Ricordo spesso che i primi mille giorni di vita, così come quelli successivi, sono cruciali per l’apprendimento dei bambini. È lì che si creano le prime sacche di disuguaglianza e di povertà educativa spesso poi incolmabili, e quando questo non accade è proprio grazie all’opera delle maestre e dei maestri. È grande la loro responsabilità e va valorizzata. Naturalmente, ad essa è correlata la necessità di avere profili professionali di alto livello”.

Ritorno in classe, la ministra Bonetti: “Sforzo enorme dei docenti per garantire didattica. Valorizzare il loro lavoro” [INTERVISTA]

Stampa

1,60 punti per il personale ATA a soli 150€, con CFI!