Bonafede: progetti di inclusione contro le gang giovanili

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Combattere la criminalità giovanile e le baby gang partendo dal risolvere il problema dell’abbandono scolastico.

E’ questo in sintesi il proponimento del Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, espresso in un articolo del Mattino di Napoli.

Agire sulla scuola avviando un protocollo in definizione con il MIUR per implementare la cultura della legalità nelle scuole italiane è l’obiettivo primario del ministro.

Si deve investire in progetti legati all’inclusione sociale e basati sulla formazione e avviamento professionale, sullo sport, sulle attività artistiche e culturali.

Infatti da soli non bastano la repressione e la sanzione, ma di fondamentale importanza è anche la prevenzione delle cause, ha infine scritto il ministro Bonafede.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione