Covid-19, Bonaccini: “I nostri ragazzi hanno fatto fin troppa didattica a distanza”

Stampa

“L’importante è avere tutti la consapevolezza che ci sia grande rigore per evitare che arrivi una terza ondata”.

Così il presidente dell’Emilia Romagna e della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, intervistato a Mattino 5 a proposito del confronto con il governo sulle misure anti-Covid da introdurre nel periodo di Natale.

Il governatore ha spiegato di preferire l’ipotesi che prevede un’area rossa “alternata con qualche giorno di allentamento” delle misure.

“Che la terza ondata possa arrivare lo dicono un po’ tutti gli scienziati e gli esperti. Ma il punto – ha precisato Bonaccini – è come arriva perché se sarà un’ondata lieve la si gestirà in maniera differente rispetto all’eventualità di un’ondata forte”. 

Infine sulla scuola: “Sono tra coloro che pensano che i nostri ragazzi hanno già fatto troppa didattica a distanza. Quindi bisogna essere organizzati bene”.

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

DIRETTA | Italia zona rossa, oggi la decisione. Alle 9.30 riunione Conte e capi delegazione. Tutti gli aggiornamenti

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!