Bolzano, superiori al 75%, a scuola solo chi si sottopone a screening. Ordinanza

Stampa

La Provincia autonoma di Bolzano ha pubblicato una nuova ordinanza che in parte aggiorna le misure del provvedimento precedente, alla luce del nuovo decreto legge n 52, e in parte conferma quanto già predisposto.

Fermo restando quanto disposto dal punto 1) dell’ordinanza presidenziale n. 19 del 16 aprile 2021, i servizi per la prima infanzia, le attività della scuola dell’infanzia, le attività scolastiche e didattiche della scuola primaria e secondaria di primo grado e delle scuole di musica si svolgono in presenza.

Le attività scolastiche e didattiche nelle scuole secondarie di secondo grado e nelle scuole professionali si svolgono con un massimo del 75% degli studenti e studentesse in presenza. Il predetto limite del 75% può essere diversamente modulato (p.es. anche per classi, indirizzi, ecc.), in considerazione delle esigenze di trasporto, della dimensione e della concentrazione delle istituzioni scolastiche sul territorio.

Ordinanza_Nr20_23.04.2021

Stampa

Il 28 maggio partecipa alla Tavola rotonda “Memoria e legalità. Giovani e scuola in cammino per non dimenticare”