Boeri, INPS: impossibile abolire legge Fornero, abassare età pensionabile costerebbe troppo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il presidente dell’inps, Tito Boeri, ha risposto al quesito sull’abolizione della legge Fornero ritenendo impossibile l’operazione, durante un videomessaggio in occasione di Nobilita, festival della cultura del lavoro a Bologna

Secondo il presidente, “tornare indietro, alla fase precedente, costerebbe tantissimo“. Il riferimento è alla proposta della Lega che è stata avanzata in campagna elettorale e che punta ad un ritorno alla quota 100 (somma dei requisiti anagrafici e contributivi), o la possibilità per il pensionamento con 41 anni di contributi.

Questo – ha detto Boeri – costerebbe, secondo i nostri calcoli, circa 90 miliardi in termini di debito pensionistico aggiuntivo. Partire abolendo leggi che sono state introdotte nel passato recente – ha aggiunto Boeri – mi sembra un inizio un po’ paradossale di una nuova era. La Legge Fornero è stata introdotta in un momento drammatico per il Paese, è stata fin troppo draconiana: ha elevato l’età pensionabile in modo drastico e ha creato, nell’immediato, forti scompensi anche al mercato del lavoro perché era una fase di recessione“.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare