Boccia: scontato che stato di emergenza venga allungato. Dobbiamo rafforzare la scuola

Stampa

Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, a margine della due giorni di Alis – La ripresa per un’Italia in Movimento, ha spiegato che allungare lo stato di emergenza non significa limitare le libertà personali.

È scontato che lo stato di emergenza venga allungato. È falso e scorretto spacciarne il cappello protettivo come una limitazione delle libertà personali”, ha chiarito Boccia.

E’ un dibattito surreale quello sulla proroga” ha aggiunto.

Non credo che ci sia un italiano o un’italiana – ha sottolineato il ministro – che non ritenga questo un atto dovuto. Speriamo che non dovremo più essere in una condizione di lockdown, ma dobbiamo, attraverso regole straordinarie, garantire la cassa integrazione, il sostegno alle imprese, deroghe alle attività delle regioni e degli enti locali, rafforzare la sanità e la scuola”.

Stato di emergenza prorogato, le ultime notizie e le ripercussioni sulla scuola

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia