Bocchino (Ilic): sì a concorsi abilitanti per docenti di ruolo

Stampa

"In Italia i docenti di ruolo, assunti nelle scuole con contratti a tempo indeterminato, non possono accedere ai concorsi per conseguire abilitazioni all'insegnamento diverse da quelle di cui sono già in possesso.

"In Italia i docenti di ruolo, assunti nelle scuole con contratti a tempo indeterminato, non possono accedere ai concorsi per conseguire abilitazioni all'insegnamento diverse da quelle di cui sono già in possesso.

Un'anomalia tutta italiana, che rischia di creare una nuova categoria di insegnanti: quella dei docenti di ruolo in esubero".

Lo dice il vicepresidente della commissione Cultura del Senato Fabrizio Bocchino, che ha presentato un'interrogazione al ministro per l'Istruzione Stefania Giannini per chiedere l'ammissione, finora preclusa, dei docenti di ruolo
ai concorsi per l'abilitazione all'insegnamento.

"Finora l'unica soluzione prospettata dal governo è quella di impiegarli in attività – aggiunge Bocchino – di sostegno, ma così si svalutano e si mortificano le professionalità e le competenze degli insegnanti".

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur