Blocco quinquennale docenti assunti dal 1° settembre 2020, si elimini almeno almeno tra province della stessa regione

Stampa

Libero Tassella per Scuola Bene Comune: per i docenti bloccati per 5 anni dal 2020/21 si preveda almeno la mobilità provinciale e tra province della stessa regione (mobilità interprovinciale intra regionale).

SBC propone alle forze politiche di maggioranza e di opposizione un emendamento da iserire nel prossimo provvedimento legislativo utile in merito al vincolo quinquennale introdotto per i neo immessi in ruolo a decorrere dalle immissioni in ruolo 2020/21.

La proposta potrebbe essere solo una “parziale” soluzione e un’ occasione per allentare la morsa delle rigidità previste dalla 159/2019 nella mobilità.

D’altra parte tale mobilità non coinvolgerebbe la fuga di insegnanti dal Nord al Sud, posta dal legislatore a fondamento del blocco della mobilità permanente ed annuale per i neo immessi in ruolo a partire dalle assunzioni 2020/21

Di seguito la proposta di modifica di Scuola Bene Comune.

“I docenti neoimmessi in ruolo a decorrere dalla.s. 2020/21 non possono presentare per cinque anni domanda di trasferimeto interprovinciale tra regioni diverse, resta salva la possibilità di presentare domanda di trasferimento provinciale e interprovinciale assegnazione provvvisoria, di provinciale e interprovinciale e l’ utilizzazione e di stipulare contratti a tempo determinato, ai sensi dell’art. 36 del CCNL, nell’ambito della provincia di titolarità e tra province di titolarità della medesima regione “

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì