Blocco 5 anni anche per chi usufruisce della legge 104: inaudito. Lettera

Lettera

Inviata da Giuseppe Bruno ex Dirigente Scolastico – Lettera aperta alla Prof.ssa L. Azzolina, Ministro della Pubblica Istruzione.

Gent.ma Ministro,
è alquanto strano, e un po’ preoccupante, che non ci sia ancora stata nessuna reazione ufficiale, di rilievo, in campo politico e sindacale, come ci si sarebbe aspettato accadesse, per il blocco, persino dell’assegnazione
provvisoria, di cinque anni nella sede di nomina riguardo a coloro che vinceranno i prossimi concorsi. Addirittura ciò – e questo è veramente inaudito – varrebbe anche per coloro che hanno, figli, genitori o parenti da accudire in base alla Legge 104.

Tale decisione, che mi auguro sia dovuta ad una svista temporanea del suo governo, è in modo evidente, a mio – e non solo mio – avviso gravemente
anticostituzionale perché crea una “discriminazione” tra cittadini: quelli che non hanno figli o genitori o parenti da accudire in base alla legge 104 che possono partecipare al concorso in qualsiasi regione ottenendo quindi molto più facilmente il posto e coloro che, invece, già discriminati dalla
sorte – che a maggior ragione proprio per questo in base alla Costituzione avrebbero diritto a particolari attenzioni perequative – devono per forza fare domanda nella propria regione perdendo la possibilità di sistemarsi.

Che tale “svista” sia passata quasi inosservata al vaglio di tanti
politici e sindacalisti, sempre più distratti dalle numerose e
complesse emergenze del momento, può essere anche comprensibile, che, però, coloro che hanno l’incarico ufficiale di garantire che qualsiasi nuova norma debba essere rispettosa della Costituzione non si siano accorti di
questa grave ingiustizia mi lascia di stucco. Sicuro che Ella, in qualità di primo responsabile di quanto viene varato dal suo Ministero, voglia ripristinare un diritto costituzionale finora mai conculcato da alcun precedente governo, riparando tempestivamente a questa “svista”, certo della sua sensibilità in quanto persona proveniente dalla scuola ed in essa finora ottimamente impegnata, attendo un positivo riscontro a questa mia e, soprattutto, un suo autorevole intervento che ristabilisca la normalità della legge in merito a quanto segnalatole.

Ringraziandola per l’attenzione che vorrà dedicare a me ed ai tantissimi
interessati che forse finora non si sono ancora resi conto di quanto li aspetta, porgo cordiali saluti e le auguro buon lavoro.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia