Blindate le norme sullo stato giuridico degli insegnanti

di Lalla
ipsef

Ufficio Stampa UCIIM – Dalla loro nascita (1974) gli organi collegiali della scuola non sono mai stati riformati, nemmeno dopo il regolamento dell’autonomia. Il 22 marzo scorso la VII Commissione Cultura, Scienza, Istruzione della Camera dei Deputati, ha approvato il testo unificato “Norme per l’autogoverno delle istituzioni scolastiche statali “ risultante dalle proposte Aprea, Napoli, Frassinetti, De Torre, De Pasquale, Cota, Carlucci e Capitanio Santolini, dalle quali è stato stralciato lo stato giuridico dei docenti.

Ufficio Stampa UCIIM – Dalla loro nascita (1974) gli organi collegiali della scuola non sono mai stati riformati, nemmeno dopo il regolamento dell’autonomia. Il 22 marzo scorso la VII Commissione Cultura, Scienza, Istruzione della Camera dei Deputati, ha approvato il testo unificato “Norme per l’autogoverno delle istituzioni scolastiche statali “ risultante dalle proposte Aprea, Napoli, Frassinetti, De Torre, De Pasquale, Cota, Carlucci e Capitanio Santolini, dalle quali è stato stralciato lo stato giuridico dei docenti.

Tale testo unificato, approvato con la procedura speciale della Commissione in sede legislativa, passa ora direttamente al Senato.

Preoccupa che lo stato giuridico dei docenti sia stato avocato a sé dal governo e che su questo si possa legiferare con decretazione.

Sulla questione finora le parti sociali sono rimaste in silenzio. Perché? A chi giova?

A che pro tenere all’oscuro i Docenti tutti, ignari di ciò che sta accadendo, blindando le norme di stato giuridico per una fascia di professionalità vitale della società italiana?

Nell’interesse della scuola italiana, istituzione che ha mostrato di reggere fra notevoli difficoltà e trasformismi, affinché non abbia a verificarsi un’ulteriore occasione di discriminante mortificazione degli insegnanti cui è affidata la formazione delle future generazioni, l’UCIIM chiede di essere ascoltata dalla VII Commissione del Senato e dal Ministro Profumo.

Presidenza nazionale Unione Cattolica Italiana Insegnanti Medi

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione