“Blackout”, D’Avenia: mancanza di passione e consumismo le cause

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In un articolo, pubblicato sul Corriere della Sera, Alessandro D’Avenia è intervenuto sul fenomeno del “Blackout” che si sta diffondendo sempre di più tra i nostri ragazzi.

Blackout

La nuova “moda” consiste nello stringersi una corda al collo sino al soffocamento per sentire quella sensazione di sballo dovuta alla mancanza di ossigeno.

Le cause

D’Avenia, analizzando il fenomeno, ne attribuisce le cause a due elementi principali: la mancanza di passione e il fatto che i ragazzi non desiderano più nulla in quanto hanno già tutto.

La passione non punta alla soddisfazione immediata, ma apre il futuro, grazie all’impegno nel presente… coinvolge contemporaneamente sentimenti, intelligenza e volontà, e gli altri.

L’educazione alle passioni discende dall’educazione al senso della vita. Solo un’educazione, che preveda la “mancanza”, dà luogo alla passione creativa.

I ragazzi di oggi, conclude D’Avenia, avendo tutto, preferiscono le sensazioni immediate piuttosto che coltivare passioni.

Leggi l’articolo

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione