“Bisogna rivedere il meccanismo della progressione di carriera”: Carrozza audita VII Senato. Recupero 150 euro riguarda 50mila persone

di redazione
ipsef

red – E’ appena terminato l’intervento del Ministro Carrozza in VII Commissione al Senato per una rendicontazione di quanto accaduto riguardo agli scatti stipendiali. Nei prossimi giorni avvio confronto con sindacati per scatti 2012.

red – E’ appena terminato l’intervento del Ministro Carrozza in VII Commissione al Senato per una rendicontazione di quanto accaduto riguardo agli scatti stipendiali. Nei prossimi giorni avvio confronto con sindacati per scatti 2012.

Il Ministro ha spiegato quanto accaduto in queste settimane, relativamente al recupero degli scatti stipendiali maturati dagli insegnanti, e contemporaneamente ha illustrato il funzionamento della progressione di carriera di tutto il personale della scuola.

Tra le novità, il fatto che il recupero riguarda 50mila docenti, che, comunque, si vedranno restituire a gennaio quanto sottratto in questi giorni.

Una appunto anche alle sessioni negoziali per il riconoscimento degli scatti 2012, che verranno avviate nei prossimi giorni.

Ma, afferma il Ministro, è impossibile continuare sulla strada del pagamento degli scatti togliendo fondi al fondo di istituto, bisogna ripensare il "rinnovo del contratto e delle progressioni dei docenti".

"Le progressioni per anzianità – ha affermato il Ministro – hanno fatto il loro tempo", anche perché "il MIUR non ha risorse libere per queste finalità. "tutte le risorse sono vincolate e non ha margini di manovra per distrarre fondi." "Per poter andare avanti su questa linea – ha continuato – bisogna togliere dal MOF"

Una futura possibilità di risorse potrà giungere a seguito della Spending Review interna avviata dal Ministero che permetterà di risparmiare e quindi poter avere altre risorse da investire.

L’invito di base è però immutato "La scuola ha bisogno di un ripensamento sul contratto degli insegnanti."

Stipendi e detrazione 150 euro. Il cedolino si apre, mancano i soldi. Oggi rimborso?

Versione stampabile
soloformazione