Bimbo disabile non può andare in gita

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Succede a Santa Teresa di Riva, Messina, per un mero errore di distrazione. Infatti il Comune invia una mail che non viene letta e il bimbo salta la gita.

Lentezza burocratica del Comune, secondo quanto Repubblica.it edizione di Palermo, come commenta il sindaco Lo Giudice. Insomma, “bastava una telefonata”

Il problema nasce quando la Direzione didattica di Sabta Teresa di Riva che comprende Infanzia e primaria, chiede al comune un bus adatto per un bambini con disabilità motoria.

La richiesta parte tre giorni prima della gita e il comune inoltra la richiesta alla cooperativa che si occupa dei trasporti.

Mail non letta e bus non adatto, questa la conclusione dello sfortunato avvenimento. Il bambino, pagherà le conseguenze della distrazione, niente gita.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione