Bimbi di scuola dell’infanzia non fanno lezione regolarmente da metà ottobre: la maestra no Green Pass è in sciopero

WhatsApp
Telegram

In una scuola dell’infanzia a Firenze i bambini da oltre due settimane non svolgono lezione regolarmente a causa dello sciopero ad oltranza a cui ha aderito una maestra. Sciopero contro l’obbligo di vaccinazione del personale sanitario e contro l’obbligo di Green Pass per la scuola.

Lo sciopero, scrive il Corriere Fiorentino, era stato proclamato inizialmente per cinque giorni, dall’entrata in vigore dell’obbligo del green pass, lo scorso 15 ottobre, poi è stato prorogato fino al 31 ottobre e ora è stato rinnovato dal 1 al 15 novembre.

“Siamo ostaggio di una maestra” commenta un genitore. “Scioperare è un diritto e si sciopera per creare disagio, ma non è giusto che ci rimettano i bambini e le loro famiglie: se la protesta durerà ancora a lungo cosa facciamo? Ci licenziamo dal lavoro per stare con i figli? Cambiamo scuola ai bambini, togliendoli dall’ambiente che conoscono e in cui hanno amici? È un peccato perché la scuola ci piace, le maestre stavano facendo un ottimo lavoro, i bambini e noi genitori ci trovavamo tutti bene: io non vorrei portare via mio figlio, auspicherei che avesse una continuità educativa e non risentisse di questa situazione spiacevole, che ora sta diventando insostenibile”.

In pratica, a causa dello sciopero a cui ha aderito l’insegnante, gli alunni o entrano alle 10.30 per uscire alle 16.30 o entrano alle 8.30 per uscire dopo pranzo.

Il disagio è che, trattandosi di partecipazione ad uno sciopero, non è possibile nominare il supplente.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur