Bianchi: “La scuola è un bene pubblico, bisogna cambiare la narrazione in positivo”

WhatsApp
Telegram

Il 1° settembre segna l’inizio di nuovo anno scolastico. A Rai Radio 1 interviene il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, per fare il punto della situazione. 

“Tutti i docenti saranno in cattedra, così come è accaduto l’anno scorso. Quest’anno abbiamo realizzato tanti concorsi, abbiamo assunto oltre 50mila docenti. C’è anche una parte di personale supplente, ma gli studenti troveranno tutti i docenti in classe al rientro dalle vacanze”.

Sul bilancio della sua esperienza a Viale Trastevere afferma: “La scuola è un bene pubblico, bisogna cambiare la narrazione in positivo”.

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur