Bianchi: “Solo 5% cattedre scoperte, sono supplenze assegnate dalle singole scuole”

WhatsApp
Telegram

A Sky TG24 interviene il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. Sui numeri degli insegnanti a disposizione, ora che un nuovo anno scolastico sta partendo, Bianchi afferma: ”Abbiamo il 5% di cattedre scoperte, sono quelli che rinunciano o situazioni impreviste o malattia”.

E ancora: “Sono le supplenze che non vengono date da noi, perché quelle annuali noi le abbiamo assegnate dal 15 agosto mentre prima avveniva dal 1 settembre, ma vengono date dalle singole scuole quando si apre il portone e si vede materialmente chi c’è o non c’è”.

Poi aggiunge: “L’anno scorso abbiamo assunto 61mila insegnanti. Quest’anno ne sono già stati assunti oltre 50mila e altri sono in via di assunzione. Poi ci sono gli insegnanti di sostegno in deroga”.

Secondo il ministro, è la crisi demografica a cui si sta assistendo in Italia il vero problema da fronteggiare: in 2 anni, spiega, si sono persi quasi 300mila studenti. Inoltre “in 10 anni, entro il 2031-32, ci saranno 1,4 milioni di studenti in meno”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur