Bianchi: “Sì allo psicologo a scuola, ma non si può sostituire al docente”

“Su tema bambini in condizioni di affidamento, abbiamo bambini e ragazzi che hanno fragilità che rischiano segnarli per tutta la vita. La scuola è importante non perché si sostituisce alle famiglie, la scuola è scuola, è prima comunità in cui ognuno noi inserito. Quello che rende la scuola unica è il capire che si sta male: anche questo è il ruolo dell’insegnante”.