Bianchi ribadisce: “Abbiamo dato la disponibilità per accogliere bambini ucraini in Italia. Garantire diritto allo studio”

WhatsApp
Telegram

Accoglienza, ma anche scuola. È la promessa del ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ai bambini in fuga dalla guerra in Ucraina che arrivano in Italia.

“Abbiamo dato la disponibilità per accogliere bambini ucraini in Italia. E ci deve accompagnare tutti. Dobbiamo garantire il diritto alla scuola, scandisce Bianchi, ospite di un incontro sul Pnrr a Bologna.

“A Varese sono arrivati bambini che non parlano italiano, sarà una prova importante per le scuole, ma anche per i nostri bambini”, osserva il ministro.

“Ci sarà un problema di mediazione culturale e dovremo fare tesoro anche noi di un’esperienza fondante per avere un Paese più forte”, ammonisce.

Bianchi sottolinea la prova di coesione data dall’Europa di fronte all’aggressione dell’Ucraina da parte della Russia. “L’Europa c’è e c’è anche l’Italia”, assicura.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur