Covid, Bianchi: “Oltre metà del personale scolastico vaccinato. Assenza è giustificata, non c’è decurtazione stipendio”

WhatsApp
Telegram

Question Time con il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, alla Camera dei Deputati. Oltre la metà del personale scolastico è stato vaccinato “con differenze tra regioni e regioni”, ha detto interrogato dagli onorevoli Bucalo e Frassinetti.

Ha poi aggiunto, “costante il monitoraggio della situazione relativa ai contagi e alla diffusione delle varianti del Covid-19 nelle scuole anche per potenziare il piano vaccinale in tutte le realtà territoriali. Ho incontrato il commissario per l’emergenza, Figliuolo e il coordinatore del Cts Locatelli”.

“L’assenza dal lavoro di tutto il personale scolastico per la somministrazione del vaccino è giustificata, non comportando alcuna decurtazione del trattamento economico”. 

Il riferimento è al decreto legge sostegni che prevede 300 milioni di euro per sostenere le istituzioni scolastiche nella gestione dell’emergenza sanitaria.

Il decreto prevede, per una migliore gestione dell’emergenza e a tutela dei diritti dei lavoratori, che l’assenza dal lavoro del personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario delle istituzioni scolastiche per la somministrazione del vaccino contro il Covid-19 sia considerata giustificata: non determinerà alcuna decurtazione del trattamento economico, né fondamentale né accessorio.

Vaccino Covid, quasi 800mila dosi somministrate a docenti e Ata. I dati regione per regione. IN AGGIORNAMENTO

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito