Bianchi: “Nelle classi dove sono tutti vaccinati si potrà abbassare la mascherina e tornare a sorridere”

Stampa

 “Dove ci sono classi di vaccinati si possono togliere la mascherina e si può tornare a sorridere”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, durante la conferenza a palazzo Chigi.

Ieri, primo settembre, tutte le nostre 8.500 scuole hanno riaperto con il mandato di portare dal 13 settembre tutti i ragazzi in presenza e in piena sicurezza“, ha aggiunto Bianchi.

Le regole” a scuola – ha sottolineato – “sono quelle del Cts: mascherina, distanziamento e regole di igiene fondamentale“.

Gli fa eco il ministro della Salute Roberto Speranza: La riapertura delle scuole in presenza è priorità assoluta e spero che presto avremo un numero alto di classi in cui tutti saranno vaccinati e ciò consentirà di allentare le misure e togliere le mascherine. Il messaggio che dobbiamo dare è quindi che il vaccino è l’arma fondamentale per chiudere questa stagione e aprirne un’altra. I vaccini sono efficaci e sicuri“.

Al momento sappiamo che la mascherina va indossata sempre in classe, a prescindere dal distanziamento o meno. Lo ha ribadito anche l’ISSva indossata anche in condizioni statiche (es. seduti al banco) anche in presenza di un distanziamento di almeno un metro. L’uso delle mascherine non è previsto per i bambini sotto i sei anni, per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso del dispositivo di protezione individuale.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione