Bianchi ministro dell’Istruzione, Drago (PP): “Pensi all’immobilizzazione a cui sono costretti docenti e dirigenti scolastici”

Stampa

La senatrice di Popolo Protagonista, Tiziana Drago, su Facebook, commenta così la nascita del governo Draghi con Patrizio Bianchi nuovo ministro dell’Istruzione.

“Ho assistito a due formazioni governative contrapposte, ma mai potevo immaginare una tale litigiosità come quella a cui abbiamo assistito nel Conte 2, oggettivamente parlando”.

Poi aggiunge: “Il fatto che, nel nuovo Governo, vi sia una maggiore rappresentanza di ministri provenienti da regioni del centro-nord non mi preoccupa granché, visti gli esiti con Governi di impostazioni differenti. Basti pensare all’immobilizzazione a cui sono costretti docenti e dirigenti scolastici da anni (dai 5 ai 20). Bianchi seguirà i 4 ministri che lo hanno preceduto? […] Alla luce di quanto sopra e dall’esperienza fin qui raccolta, ho visto solo parlamemtari siciliani andare divisi, a discapito del benessere del popolo siciliano e delle terre di Sicilia. Confido, quindi, nell’azione del Ministro Giorgetti, nei confronti del quale nutro profonda stima; nel Ministro Patuanelli, persona seria, competente e di cui conservo un buon ricordo; nelle Ministre Carfagna e Gelmini, che pur non conoscendo personalmente, spero sappiano ascoltare e sfatare ogni dubbio di parzialità nell’agire; nel Ministro Garavaglia con delega al Turismo, sperando che dia un notevole impulso al turismo italiano, fiore all’occhiello dell’economia del nostro Paese”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur